Cerca: Accountability, accesso al pubblico impiego

Risultati 11 - 17 di 17

Risultati

Un sistema organizzato integrato per la semplificazione per il cittadino

Carlo Paolini nel suo intervento si sofferma su un concetto: come creare un sistema organizzato integrato per la semplificazione dei servizi per i cittadini. A differenza del passato, oggi l’obiettivo a cui deve tendere la Pubblica Amministrazione è la piena soddisfazione di un cittadino consumatore sempre più esigente a cui l’amministrazione deve rispondere con responsabilità. Secondo il Decreto Legge Delega il principio di sussidiarietà è utile per trovare il livello migliore per organizzare i servizi al cittadino.

PMM - Portale Metropolitano Multicanale

PMM è un Portale Metropolitano che costituisce un front-office multicanale, attraverso una pluralità di canali di erogazione: Web, SMS, sportelli sottocasa e Call Center. Esso è' volto a cittadini e imprese e finalizzato all'erogazione di circa 100 servizi da parte degli Enti partecipanti.

Leggi tutto

Il diritto di accesso tra contenzioso e pre-contenzioso

La Commissione per l’accesso svolge da circa un anno una innovativa attività, afferma Vittorio Cesaroni, ovvero una forma di tutela non alternativa, bensì aggiuntiva e preventiva, nei confronti del contenzioso giurisdizionale che, per quanto riguarda il diritto di accesso ai documenti amministrativi, si svolge essenzialmente davanti al giudice amministrativo.Leggi tutto

L’effettività delle decisioni della Commissione per l’accesso

Il ruolo svolto dalla Commissione per l’accesso è piuttosto nuovo, afferma Claudio Rossano, per l’attività contenziosa che espleta in materia di diritto di accesso nel nostro ordinamento. Essa non opera in alternativa rispetto all’autorità giudiziaria, ma serve ad attuare una deflazione dei numerosi ricorsi rivolti agli organi giurisdizionali, in primo e in secondo grado. L’art.Leggi tutto

Sindacato penale sull’attività della Commissione

Con la norma sul diritto di accesso, una norma epocale che ha stravolto i rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione, afferma Adelchi D’Ippolito, si è scelto di eliminare una procedura segreta, spesso paravento di comportamenti parziali, e introdurre il diritto alla conoscibilità dell’attività della Pubblica Amministrazione. A distanza di pochi mesi dalla formulazione del diritto di accesso, il legislatore ha deciso di ridisegnare anche il secondo comma dell’art. 328 del codice penale.Leggi tutto

La tutela del controinteressato

La Legge 15 del 2005 è stata definita come ‘tutela del controinteressato’, spiega Giampiero Cirillo, in quanto per la prima volta questa figura riceveva una visibilità di cui mai aveva goduto. In un’importante sentenza del 98, la quarta sezione del Consiglio di Stato - dovendo prendere posizione sulla natura del diritto di accesso - dichiarò inammissibile il ricorso in appello perché non era stato evocato in giudizio il controinteressato.Leggi tutto

La Legge 241/90 e il diritto di accesso

La novella della legge sul procedimento e sull’accesso adottata nel 2005, afferma Ignazio Francesco Caramazza, ha dato una spinta propulsiva alla Legge 241/90, già di per sé dotata di una formidabile carica innovativa. È ormai opinione diffusa che questa legge abbia rappresentato il punto di partenza per un rinnovamento profondo del sistema della Pubblica Amministrazione e della giustizia amministrativa.Leggi tutto