Cerca: Accountability, privacy

Risultati 11 - 20 di 28

Risultati

L’inquadramento giuridico del principio di trasparenza

Diego Sabatino definisce il principio di trasparenza in raccordo con gli altri principi e gli altri istituti che informano l’attività amministrativa. Riportando gli argomenti cardine dell’ampio dibattito giuridico sull’argomento, Sabatino individua una tassonomia degli aspetti che confluiscono nella trasparenza e ne definisce gli ambiti di applicazione e gli aspetti funzionali.

Privacy: primo passo verso una regolamentazione globale

Le Autorità per la protezione dei dati personali di 50 Paesi, riunite a Madrid per la 31ma Conferenza internazionale sulla protezione dei dati, hanno approvato un documento che contiene il primo pacchetto di standard condivisi a livello mondiale. Francesco Pizzetti, presidente dell’Autorità Garante per la Privacy, ci spiega cosa rappresenta la “Risoluzione di Madrid” e perché segna un passaggio tanto importante.

Leggi tutto

Nuovi poteri al Garante. In arrivo le multe sulla violazione della privacy

Il Garante della Privacy Franco Pizzetti, commenta i recenti provvedimenti del Governo e del Parlamento che concedono nuovi poteri sanzionatori all'Autorità. Multe in arrivo per chi non rispetta le regole.

Leggi tutto
  • Cod. 42C
  • 15/05/2008
  • 15:00 - 18:00

La privacy nella PA fra adempimenti e sanzioni

(a cura del Gruppo IlSole24Ore)

Agenzia delle Entrate e Legge sulla privacy

Mario Mazzeo incentra il suo intervento sull’analisi del caso della pubblicazione on line delle dichiarazioni dei redditi dei contribuenti da parte della Agenzia delle Entrate. Precisando che la privacy dovrebbe lavorare come una forma di tutela e non un alibi, definisce i principi posti dall’attuale normativa in tema di “dati conoscibili da chiunque”.

Leggi tutto

Soggetti pubblici e privati nella gestione di dati sensibili

Massimiliano Atelli affronta il tema della circolazione delle informazioni nel sistema pubblico. Introducendo il concetto di riservatezza, osserva le diverse accezioni che esso può assumere, sottolineando le conseguenze in tema di gestione e conservazione da parte della PA dei dati ritenuti riservati. In particolare, nel suo intervento indica un problema di eccessiva semplificazione nella normativa sulla privacy in tema definizione di soggetti pubblici e privati e conseguente regolazione delle condotte.

Leggi tutto

La privacy del collaboratore dell'Azienda Sanitaria

La gestione delle informazioni del collaboratore della PA è argomento estremamente delicato, che l'Azienda USL5 di Pisa ha, nel corso dell'ultimo decennio, disciplinate con propri regolamenti interni per quello che riguarda non solo il profilo del doveroso rispetto della riservatezza, ma anche per quello che riguarda l'impatto della tecnologia in ambito di lavoro, come per l'introduzione dell'hardware, del software e della video-sorveglianza.

Leggi tutto

Tecnologie e privacy sui luoghi di lavoro: spunti per la riflessione scientifica e l’applicazione pratica

La pubblicazione delle Linee guida per posta elettronica e internet, contenute nella Deliberazione N. 13 del 1° marzo 2007 del Garante per la protezione dei dati personali, ha stimolato la riflessione pratica, perché molti datori di lavoro si sono interrogati sulle modalità di gestione del personale ed esercizio del potere direttivo e le organizzazioni sono state spinte ad un’attività di revisione dei propri regolamenti in materia di esercizio del potere organizzativo.

Leggi tutto

Tecnologie e privacy nel rapporto di lavoro pubblico

Non è semplice definire i limiti del corretto utilizzo degli strumenti informatici sul luogo di lavoro e i controlli che il datore di lavoro può effettuare senza ledere la riservatezza dei dipendenti. Il Segretario Generale dell’Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali traccia un quadro generale sulla materia, soprattutto in riferimento alle Linee guida indicate nella Del. N. 13 del 1° marzo 2007, un provvedimento articolato sul “controllo dei lavoratori” sia in ambito pubblico che privato.

Leggi tutto

Il trattamento dei dati sensibili nell’attività

Claudio Filippi descrive il quadro giuridico entro cui si muove l’attività di gestione dei dati per fini statistici nel rispetto della privacy. Spiega la procedura necessaria per gestire dati sensibili da parte del soggetto pubblico ed esplicita le differenze che intercorrono con i soggetti privati. Illustra alcuni articoli del codice per la tutela della Privacy.

Leggi tutto