Cerca: Accountability, partnership pubblico-privato

4 risultati

Risultati

La corruzione: cause ed effetti

La corruzione, l’abuso di potere istituzionale per vantaggi personali,e’ un fenomeno internazionale che la Banca Mondiale valuta in 1000 miliardi di dollari/anno.La corruzione danneggia i piu’ poveri e sottrae risorse che non possono cosi essere destinate a soddisfare le necessita’ primarie della popolazione. Ogni moderna politica di sostenibilità, responsabilità Sociale(CSR), etica (codice etico) deve contemplare la lotta alla corruzione come condizione necessaria.Leggi tutto

La comunicazione interna, risparmi realizzati e attesi. I servizi complementari dell’Inpdap

Giuseppina Santiapichi in risposta ad una domanda di Vianello sottolinea come la comunicazione interna sia l’area più critica nella direzione dell’Inpdap. Nel suo terzo intervento la Santiapichi risponde ad una domanda di Corsini sulla previdenza complementare pubblica e sui rischi di perdita di utenti cui l’Inpdap va incontro. In risposta ad una domanda da Second Life la Santiapichi conferma che è possibile chiedere una rinegoziazione verso l’Inpdap del mutuo acceso presso un istituto bancario.

Leggi tutto

Per andare oltre il bricolage di sussidiarietà occorre superare la dicotomia pubblico-privato

Tiziano Treu ritiene che le esperienze locali siano molto importanti nella determinazione della cultura e delle pratiche di sussidiarietà. Per andare oltre il bricolage di sussidiarietà occorre una sistematizzazione più ampia. Nel nord Europa esiste il PPP (Public Private Partnership) che Treu ritiene una vera miniera a cui il nostro Paese dovrebbe attingere anche per rompere le catene ideologiche che vedono opposti il settore pubblico e quello privato. Treu accenna alle varie forme di sussidiarietà possibili.Leggi tutto

Come funzionano i Pocket Salute

Luca De Marchi presenta i Pocket Salute con una rappresentazione video al termine del suo intervento. L’idea di realizzare questo progetto nasce dall’esperienza della ULSS 8 di Asolo maturata precedentemente nel settore dell’e-learning e messa successivamente a disposizione per l’educazione alla salute. Il progetto ha visto il costituirsi di un Comitato Scientifico e l’identificazione di un partner per la realizzazione del programma. L’obiettivo è di mettere la tecnologia al servizio dell’educazione alla salute e quindi delle politiche di inclusione sociale.