Cerca: Accountability, processi decisionali partecipati

10 risultati

Risultati

Cosa c’è e cosa manca nel "Piano d’azione italiano per l’Open Government"

Il Governo Italiano, nell’ambito della sua adesione all’Open Government Partnership (OGP), ha recentemente elaborato con un processo partecipato, aperto anche ad alcune realtà della società civile, un piano di azione per l’Open Government che è attualmente posto all’attenzione dei cittadini e degli addetti ai lavori per una consultazione pubblica. Il piano, dopo una premessa di inquadramento, si articola in tre parti dedicate a partecipazione, trasparenza, integrità e accountability, innovazione tecnologica e in sei azioni specifiche. Leggendo il piano non si può che riconoscere che si tratta di sei azioni utili e importanti, allo stesso tempo la sensazione è che si poteva sfruttare questa occasione per un documento di insieme più vasto, più coraggioso e più inclusivo.

Leggi tutto

On line il nuovo portale sulla Partecipazione della Regione Emilia-Romagna

In questi giorni drammatici per l’Emilia-Romagna, squassata da un sisma che non sembra voler concedere tregua, vogliamo comunque ancora una volta ricordare il valore che la Regione assegna alla partecipazione dei cittadini e delle loro organizzazioni nei processi decisionali. Da una decina di giorni è infatti on line il nuovo portale regionale dedicato alla partecipazione, un canale unico dove si possono trovare tutte le risorse e le iniziative regionali e che si propone come riferimento per i cittadini e gli enti locali interessati ad accedere ad informazioni, approfondimenti e servizi on line sul tema.

Leggi tutto

e-Policy: dalle opinioni in rete, un aiuto alle decisioni politiche

È partito il 1 ottobre scorso un progetto, coordinato dall’Università di Bologna e finanziato dalla Commissione Europea con 2,6 milioni di euro, che vuole creare un sistema di supporto alla decisioni politiche attraverso la raccolta e l’elaborazione delle opinioni presenti su siti web, social network, blog e forum on line.

Leggi tutto

Dalla rete più di 500 idee per Cagliari

L’Ideario per Cagliari è un’iniziativa nata dal basso dopo l’elezione a sindaco di Massimo Zedda nel maggio scorso, con l'obiettivo di dare un seguito alla grande partecipazione popolare che ha caratterizzato le ultime elezioni amministrative. Attraverso una piattaforma collaborativa si possono proporre le proprie idee per migliorare la città, ma anche commentare e votare le proposte degli altri utenti. E sembra proprio che i cittadini di Cagliari abbiano accolto con entusiasmo questo invito: dal 1° giugno ad oggi sono state inviate 530 idee, con 2.736 commenti, e più di mille utenti registrati.

Leggi tutto

"Canegrate Partecipa!". Come un piccolo Comune può costruire il bene comune

 "Quale cittadino non vorrebbe contribuire nel maggior (ma anche più facile) modo possibile a rendere migliore e più vivibile la propria città, la propria vita e quella della comunità con cui vive, decidendo direttamente quali scelte prioritarie compiere? Il Bilancio Partecipativo “Canegrate Partecipa!” è un progetto innanzitutto culturale, di incentivo ad una cittadinanza attiva e  al tempo stesso è un valido strumento amministrativo, di gestione efficace ed efficiente delle risorse comuni. Per il suo carattere “sociale”, si tratta di un progetto sperimentale e adattato al contesto sociale in cui agisce e in cui vuole operare un cambiamento". Così Stefano Stortone, introduce "Canegrate Partecipa!", il progetto che lui stesso ha presentato nel convegno che Romascienza 2011 ha dedicato alla sfida dell'innovazione sociale.

Leggi tutto

L'evoluzione dei modelli e delle tecnologie per la partecipazione dei cittadini: l'esperienza del Consiglio Regionale del Veneto

La partecipazione dei cittadini alla vita della pubblica amministrazione attraverso le nuove tecnologie può rappresentare un'importante risposta all'attuale distacco tra la cittadinanza e l'attività istituzionale. Questo percorso presenta diversi aspetti di novità non solo per l'ente pubblico ma anche per gli stessi cittadini.

Leggi tutto

Ambiente e sostenibilità: in Emilia Romagna puoi dire la tua

In partenza sul portale di Io Partecipo della Regione Emilia Romagna, un percorso di partecipazione sui temi della sostenibilità ambientale. Al centro dell’attenzione la valutazione di quanto è stato fatto e quanto occorre ancora fare in Emilia-Romagna per un futuro più rispettoso dell’uomo e dei territori. Primo passo del percorso, un sondaggio per scegliere i temi di discussione e confronto.

Leggi tutto

La consultazione e la responsabilità della scelta politica

Come chairperson del convegno, Sandro Mameli presenta i singoli relatori e sintetizza i loro interventi. In particolare, riprende l’intervento di Valeria Spagnuolo relativamente all’esperienza di valutazione sul decreto di attuazione della legge delega n. 15 del 4 marzo 2009 (c.d. legge Brunetta).Leggi tutto

Processi di consultazione e partecipazione: un quadro generale

L’analisi sulle motivazioni che hanno portato, in più parti del mondo, ad avviare pratiche di consultazione parte da una constatazione condivisa da molti: la crisi della democrazia rappresentativa e il conseguente tentativo di rivitalizzarla, introducendo forme di democrazia deliberativa. Marilena Macaluso analizza questo ed altri elementi, come la sindrome NIMBY che blocca le grandi opere, e presenta modalità di consultazione diverse ma con un comune obiettivo: rilegittimare i processi decisionali, coinvolgendo i soggetti interessati, e, quindi, ricomporre il conflitto.Leggi tutto

Il bilancio partecipato nella Regione Lazio

"“A quale ambito di bilancio regionale, secondo te, dovrebbero andare risorse aggiuntive per l'anno 2010?”. Questa la domanda che la Regione Lazio pone ai propri cittadini all’interno dell’iniziativa “Metti la tua voce in bilancio”.Leggi tutto