Cerca: Accountability, digital divide

Risultati 1 - 10 di 18

Risultati

I digital divide fra la PA di oggi e quella 2.0

Dopo quello sugli open data e quello sul G-cloud, pubblichiamo il terzo e ultimo focus curato da Marco Fioretti che affronta questa volta il tema del digital divide, anzi dei “divari digitali”…espressione non a caso utilizzata al plurale. Diversi sono infatti - sottolinea Fioretti - i fattori che ancora separano la PA di oggi da una sua auspicale “versione 2.0”. Non ultimi, fattori tutti interni alla PA, che possono, anzi devono, essere affrontati senza necessariamente aspettare che la banda larga copra il cento per cento del territorio o che tutti i cittadini scoprano il vero potenziale di Internet. Una riflessione che apre la strada a molti dei temi che verranno affrontati nel corso della prossima edizione di FORUM PA (16-19 maggio, Nuova Fiera di Roma).

Leggi tutto

Accesso a internet, famiglie italiane fanalino di coda in Europa

Più connesse e tecnologiche, ma sempre indietro rispetto al resto d’Europa. È la fotografia delle famiglie italiane che emerge dal Rapporto Istat “Cittadini e nuove tecnologie. Nell’anno in corso, infatti, è cresciuta rispetto al 2010 la quota di famiglie che possiede un personal computer (dal 57,6% al 58,8%), l'accesso a Internet (dal 52,4% al 54,5%) e una connessione a banda larga (dal 43,4% al 45,8%). Tuttavia, se si prendono in considerazione le famiglie con almeno un componente tra i 16 e i 74 anni che possiede un accesso a Internet da casa, la media italiana è del 62% a fronte di una media europea pari al 73%. Per accesso al web delle famiglie, il nostro Paese si posiziona solo al ventiduesimo posto della graduatoria internazionale, al pari della Lituania e davanti solo a Portogallo, Cipro, Grecia, Romania e Bulgaria.

Leggi tutto

Banda larga: in Finlandia ora è un diritto

La Finlandia è il primo paese al mondo a riconoscere legalmente nella banda larga un servizio universale. Da ieri, primo luglio, ogni cittadino finlandese ha diritto ad avere una connessione Internet ad almeno 1 Mbps. La nuova normativa, infatti, obbliga le società di telecomunicazioni a fornire connessioni veloci a tutte le abitazioni, comprese quelle che si trovano nelle aree rurali, spesso snobbate dagli operatori che non vogliono investire in zone in cui l’eventuale copertura Adsl non garantisce il ritorno della spesa effettuata.

Leggi tutto

Istat: più pc e internet nelle case degli italiani

Aumentano le famiglie italiane che utilizzano computer e web, ma il nostro Paese è ancora indietro rispetto al resto d’Europa. Lo rileva l’indagine Istat “Aspetti della vita quotidiana”, svolta nel febbraio 2009 su un campione di 19mila famiglie, per un totale di 48mila individui. I dati riguardano la disponibilità delle nuove tecnologie e il loro utilizzo, le attività svolte con Internet, il web come strumento per comunicare e l’e-commerce.

Leggi tutto

Banda larga e digital divide: al via gli approfondimenti di FORUM PA

Compare And Contrast

Foto di Tom

A dicembre 2008 la IX Commissione della Camera (trasporti, poste e telecomunicazioni) ha pubblicato le conclusioni dell’Indagine conoscitiva sull'assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche. Un documento estremamente chiaro ed accessibile, che fa il punto della situazione italiana rispetto alle reti di comunicazioni elettroniche e che mette in evidenza alcuni punti critici del sistema, proponendo diverse ipotesi di lavoro.

Leggi tutto

Soluzioni accessibili alla provincia di Siena

Alla Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena hanno recentemente adottato una postazione informatica multimediale pensata per qualunque tipologia di utente, disabile e non. Particolare attenzione è stata prestata allo studio dell’ergonomia della postazione, messa a punto con la collaborazione di esperti e persone con limitazioni motorie e sensoriali, che ne hanno testato le prestazioni e individuato i miglioramenti.

Leggi tutto

Consultazione europea sulla e-Inclusion

Torre Eiffel

by Daniel Lobo

La Commissione europea ha promosso, il 2 luglio, una consultazione pubblica su "Accessibilità dei siti web e altri strumenti per la e-Accessibilità". Con questa iniziativa la Commissione invita i cittadini europei ad esprimere la loro opinione relativamente a ulteriori provvedimenti da adottare per migliorare l'accessibilità dei siti internet in Europa, a partire da quelli delle amministrazioni pubbliche.

Leggi tutto

Proposte per il superamento del Digital Divide

Eric Sanna, illustra la proposta del suo gruppo - Digital Divide - in tre punti: innanzitutto si parte da un’ipotesi di studio del target, cioè quali sono le persone maggiormente interessate al Digital Divide; in seguito si tratterebbe di attivare iniziative mirate per i target individuati. Il terzo punto prevede la creazione di luoghi attrezzati dove questo possa avvenire, immaginando dei luoghi pubblici tecnologicamente attrezzati, diffusi sul territorio.

L’esplorazione delle idee per ripensare le città digitali

La società Ideai di Barcellona ha coordinato questo incontro, seguendo un metodo particolarmente stimolante, quello del “Knowledge Safari”, adottato in tutto il mondo per animare reti di dialogo collaborativo su problemi di particolare interesse in ambito ad esempio lavorativo, economico, sociale, politico o culturale. Le 5 tappe di questo “safari” e le proposte che hanno ottenuto, in ordine, più voti: gestione della conoscenza; web 2.0; concetto di back-office e front-office nei servizi; logica collaborativa nell’e-government; digital divide.

Il punto di vista dei giovani

I tempi dell’evoluzione di Internet e del Web corrono veloci: si parla già di Web 3.0. Ma cosa è successo in questi ultimi tre anni? Dopo un breve excursus storico sul Web 2.0, la studentessa Cecilia Dominici arriva a porsi un quesito cruciale sui suoi reali rischi e opportunità: è l’innovazione che è troppo veloce o l’integrazione che è troppo lenta? La P.A.

Leggi tutto