Cerca: Accountability, Atti FORUM PA 2007, codice della pa digitale

3 risultati

Risultati

Strumenti di autenticazione in rete per l’accesso ai servizi e alle informazioni: il modello di Postecom

Renzo Ullucci presenta gli elementi che bisogna tenere in considerazione per la certificazione degli scambi di informazioni digitali. Fa riferimento ad alcuni articoli del codice dell’amministrazione digitale. Spiega in che modo la carta d'identità elettronica e la carta nazionale dei servizi costituiscano strumenti per l'accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni. Aggiunge che il progetto People è un esempio di schema organizzativo in fatto di sistemi di identificazione ed erogazione di servizi digitali.Leggi tutto

L’identità digitale per l’accesso ai servizi e alle informazioni in rete

Ioletta Pannocchia illustra la carenza di cultura sull’amministrazione digitale registrata durante alcuni corsi di formazione nella pubblica amministrazione e sottolinea l’esigenza di rinnovare la pubblica amministrazione per competere in un mercato internazionale. Pannocchia prospetta un unico profilo per il cittadino che si interfaccia con le pubbliche amministrazioni. Descrive poi le condizioni abilitanti che consentono alla PA di erogare servizi online e analizza i vari livelli di interattività dei servizi. Pannocchia offre un quadro normativo sull’amministrazione digitale.Leggi tutto

Il Codice dell’Amministrazione Digitale

Il Codice dell’Amministrazione Digitale ha come finalità principale il consentire l’affermarsi della società dell’informazione, sostiene Enrico De Giovanni, e quindi la conoscibilità, l’accessibilità e la fruibilità dei dati e delle informazioni. Il testo normativo, inoltre, prende in considerazione anche il problema della natura del dato, in quanto il nostro ordinamento tutela la privacy e, in alcuni casi, il segreto di Stato.Leggi tutto