Cerca: Accountability, Atti FORUM PA 2007

Risultati 71 - 80 di 159

Risultati

Nuovi servizi on line per i cittadini in ottica web 2.0

Fulvio Sbroiavacca illustra l’adozione della carta d’identità digitale in Friuli Venezia Giulia. La smart card è lo strumento attraverso cui i cittadini accedono ai servizi online messi a disposizione dalle pubbliche amministrazioni. Aggiunge che la Regione ha organizzato corsi di formazione per le fasce di popolazione meno alfabetizzate dal punto di vista informatico e a ciascun partecipante ha elargito un buon per l’acquisto di un pc ad un prezzo agevolato.Leggi tutto

Il principio di sussidiarietà tra ideologia e realtà

Giuseppe Cotturri in risposta ad una domanda di Spagnuolo afferma che c’è una grande differenza nel ruolo e nell’impegno della cittadinanza attiva tra nord e sud del Paese. Cotturri riflette in maniera critica su alcune rappresentazioni sociali che negano il principio di sussidiarietà e sulla crisi dello Stato. Sostiene che la politica nei secoli non ha potuto assumere altro criterio che quello quantitativo che inevitabilmente ha portato all’affermazione del principio di forza e di dittatura della maggioranza.

La Field Service: un’azienda al femminile

Elisabetta Marini porta la testimonianza dell’azienda di cui è socia e coamministratrice, la Field Service, un’impresa tutta al femminile in cui si realizzano condizioni particolarmente favorevoli nei confronti del personale: 10 dipendenti donne a tempo indeterminato. Marini sostiene che il clima positivo generi grande spirito di appartenenza all’azienda e produca una conseguente stabilità lavorativa.

Leggi tutto

Il Bilancio di Genere e una legge per le pari opportunità: strumenti necessari per imprimere un’accelerazione al cambiamento cul

Silvia Della Monica offre un quadro delle percentuali di donne e uomini che lavorano nella Magistratura. Sostiene che pari opportunità e uguaglianza di genere necessitino di un assetto normativo e di un’azione in grado di incidere, attraverso percorsi educativi, sul tessuto socio-culturale del Paese. L’Italia, aggiunge, registra un abbassamento del livello di democrazia: un segnale tra i tanti è il dimensionamento dei tempi della politica e dell’amministrazione sui tempi degli uomini.

Leggi tutto

Quali sono gli strumenti attraverso cui la cittadinanza attiva concretizza il proprio ruolo di risorsa per il Paese?

Valeria Spagnuolo sottolinea come la cittadinanza attiva rappresenti un valore aggiunto per la pubblica amministrazione e per tutta la società civile poiché la partecipazione dei cittadini alla vita sociale e politica rappresenta uno strumento di confronto e di stimolo continuo. Spagnuolo introduce la tavola rotonda con degli spunti: quali sono le modalità operative che possono rendere concreto il valore della cittadinanza attiva? Come si aiutano i giovani a far crescere il loro livello di partecipazione?

Quando e come sarà possibile parlare di una leadership al femminile?

Eugenio Occorso introduce il tema della giornata: un viaggio attraverso quella parte del mondo femminile che è riuscito ad affermarsi attraverso iniziative di imprenditoria o nel mondo della pubblica amministrazione. Il fil rouge della giornata tesse una sola grande domanda: quando e come sarà possibile parlare di una leadership al femminile?

L’impatto del web 2.0 sulla gestione della conoscenza, l’organizzazione della PA e i servizi ai cittadini

Raffaele Mastrolonardo spiega cosa si intende per web 2.0 e cita alcuni dati, raccolti da società di ricerca e motori di ricerca, che danno conto della dimensione e della tipologia di contenuti presenti su questa rete evoluta. Come possono essere usate queste tecnologie per produrre e gestire la conoscenza nella Pa? Nel secondo intervento esamina le caratteristiche/obiettivo del web 2.0. Nel terzo accenna ai rischi per la PA derivanti dall’identificazione dell’identità e di apertura in modalità “wiki”.Leggi tutto

La sussidiarietà in pratica: audit civico e bricolage solare termico

Francesca Moccia illustra le attività del tribunale dei malati per l’audit civico dei servizi sanitari. 5 regioni italiane hanno introdotto l’audit civico come un sistema ordinario di valutazione dei servizi sanitari. Daniela Re, vicepresidente dell’associazione “Rete” per l’autocostruzione del solare termico, illustra le attività dell’associazione.

I cittadini attivi: uno scrigno di conoscenza, soluzioni e motivazioni.

Giustino Trincia fa riferimento a cinque ambiti nei quali ritiene occorra implementare il principio di sussidiarietà orizzontale: la semplificazione amministrativa; la regolazione del mercato; il ruolo negoziale delle organizzazioni civiche per dirimere le controversie; la nascita e la diffusione di servizi di informazione, assistenza e intervento a favore dei cittadini; i sistemi di promozione e verifica della qualità basati sull’impegno civico.Leggi tutto

Una valutazione del processo di semplificazione in atto

Secondo Ivan Malavasi, per le imprese ed il mercato il costo principale e più insopportabile è quello della non certezza. I percorsi decisionali della Pubblica Amministrazione devono diventare trasparenti e prevedere una chiara attribuzione di responsabilità: semplificare significa dare certezza ad imprese e cittadini. L’entusiasmo messo in campo non va sprecato e la CNA è disposta a mettere a disposizione le proprie competenze e la propria presenza sul territorio, circa settemila sedi, per favorire ed accelerare questo processo.