Cerca: SCE2013, smartinnovation

Risultati 1 - 10 di 32

Risultati

Una proposta di riassetto per il governo del territorio

In questo interessante intervento del Ministro per gli Affari Regionali e delle Autonomie Graziano Delrio, si propone una riorganizzazione delle amministrazioni locali che renda più prossime le istituzioni ai cittadini, sulla scia del ddl relativo al riordino territoriale che lo stesso Ministro ha proposto e di cui parliamo anche in questo editoriale del nostro presidente.

Leggi tutto

Disruptive Business Model: i servizi sono low cost

Come si finanzia una smart city? Se ne è parlato spesso nel corso della Smart City Exhibition 2013 e diverse sono le modalità di finanziamento che le amministrazioni possono ricercare: bandi comunitari e nazionali, partnership pubblico-privato o anche alcune forme di crowsource.  Ma come trarre il massimo risultato con un minimo investimento economico?

Leggi tutto

Learning City, l'esperienza di Boston

“Lavora su ciò che importa alle gente; rimboccati le maniche e collabora; sviluppa la tua rete di relazioni; sì presente on come off line; trascendi dai dati, sono solo una parte della tua cassetta degli attrezzi”: così Nigel Jacob esorta il pubblico della Smart City Exhibiton.

Leggi tutto

Marketing territoriale: l'esperienza del Comune di Genova

A lezione di branding territoriale e maketing urbano con Sergio Di Paolo, esperto di marketing strategico, pianificazione, comunicazione del Comune di Genova. Lo sviluppo di un’immagine coerente e attrattiva della città è indispensabile in un contesto modiale per attrarre turismo, nuovi talenti e nuove economie. Ma qual è il percorso da seguire? Passo dopo passo, seguiamo le varie tappe toccate dal piano metodologico sviluppato per la città di Genova.

Leggi tutto

Il progetto UrbanAPI

Finanziato dal  7° Programma Quadro, il progetto si propone di costruire degli strumenti di supporto alla pianificazione urbana, con particolare riferimento alla identificazione dei problemi, analisi delle soluzioni possibili, consultazione, valutazione e infine decisione politica.

Leggi tutto

Cosa significa adattamento?

Cosa significa creare una rete di città? Quali possono essere le difficoltà e le esigenze, spesso diverse, che le città possono mostrare lungo il percorso? Il progetto EU Cities Adapt mira ha creare proprio una piattaforma che aiuti le città aderenti a sviluppare sulla base delle proprie capacità una strategia di adattamento e, allo stesso tempo, dare assistenza nell’attuazione della strategia. Tra le città aderenti ci sono anche le italiane: Padova, Ancona e Alba.

Leggi tutto

La LivingCity, ecosistema complesso di elementi interdipendenti

Carlos Moreno, Senior Professor alla Universitè d'Evry apre la Conferenza sulle piattaforme d'integrazione e soluzioni ICT con la sua visione di smart city, la #LivingCity. Abbandona la visione tecnocentrica e presenta un modello di città come ecosistema in continua evoluzione.

Leggi tutto

Agenda Quito 2022: per una città socialmente innovatrice

“Quito non è ancora una smart city, ma ci siamo dati degli obiettivi, abbiamo lavorato 6 mesi sull’Agenda Digitale e vogliamo diventare una città socialmente innovatrice” questa la chiave dell’intervento di Juan Pablo Espinosa Burgos, che apre il convegno "Le Smart City nell'Agenda Digitale".

Leggi tutto

Come si appresta Londra a divenire Smart City

Cosa rende diversa Londra dalle altre città del Regno Unito? Questa è la prima domanda che si è posta il comitato di "saggi" di cui l’amministrazione londinese si è dotata, all’inizio del 2013, allo scopo di individuare le criticità della città e gli interventi più idonei alla loro soluzione. La Smart London Board presiede al processo di trasformazione e di innovazione della città, valutando la qualità dei progetti, la loro esecuzione e l’impatto sull’area metropolitana.

Leggi tutto

Una strategia nazionale per lo sviluppo urbano

Secondo Valentino Castellani, Vice presidente di Torino Strategica, occorre superare l’alta frammentazione del nostro paese. Il piccolo comune all’interno dell’area metropolitana ha dei vantaggi in termini di funzioni e servizi, ma bisogna costruire un “pensatoio” nazionale delle politiche urbane per mettere insieme nicchie di eccellenza (amministrazione, centri di ricerca, università) e proseguire step by step.