Cerca: Atti FORUM PA 2011

Risultati 61 - 70 di 820

Risultati

Il CRM nell’epoca del Cloud Computing Come i modelli di fruizione as-a-service stanno modificando il concetto di CRM

Da qualche anno a questa parte si assiste ad un cambiamento profondo del significato di CRM: mentre in origine il CRM vedeva la centralità esclusiva del Cliente, oggi si ha modo di apprezzare, anche guardando alle dinamiche del settore pubblico, come questa centralità venga affiancata con quella di Processo. La relazione con il Cliente non è più qualcosa che ha valore solo in quanto tale, ma viene invece esperita attraverso i processi che lo vedono partecipe.

Leggi tutto

intervento al convegno O.04 "Iniziative di Social Networking nella PA: Agorà, un anno dopo"

Instant paper, alcune chiavi di lettura.

Giovanni Vetritto spiega che l'instant paper realizzato attraverso i tavoli di lavoro sarà oggetto di discussione anche in futuro, attraverso il forum del sito che sarà messo online tra poche settimane. Il relatore ne compie intanto un'analisi verticale, ricavandone alcune chiavi di lettura rispetto alle quattro tematiche di discussione, che viene poi seguita da alcuni interventi dei partecipanti.

Leggi tutto

Performance nelle Province: trasparenza come principio guida del sistema.

Giuliano Palagi appartiene al quartetto dei direttori generali che ha coordinato a livello tecnico il gruppo UPI per l'attuazione della 150, occupandosi in particolare delle tematiche della trasparenza e dell'integrità. Dopo aver sottolineato che nell'ambito della riforma la parte relativa a tali tematiche è l'unica rimasta della vecchia normativa anticorruzione, Palagi sottolinea come la trasparenza vada considerata come il principio guida su cui improntare l'intero sistema della valutazione.

Leggi tutto

Performance nelle Province: necessario intervenire su competenze e motivazione.

Secondo Maurizio Zingoni, con questo convegno si è raggiunto l'obiettivo di iniziare l'analisi dei dati, strumenti a nostra disposizione grazie alla legge 150, necessaria per la riforma delle amministrazioni provinciali. UPI, da parte sua, sta facendo un lavoro di collazione dei suddetti, in modo da individuare quelli più significanti e preparare uno strumento di valutazione che sia coerente e soprattutto oggettivo.

Leggi tutto

La rendicontabilità dell’azione amministrativa: presupposto per l’integrità

Giocando con l'italianizzazione dell’espressione accountability, Granelli la coniuga con trasparency per richiamarne il valore fondante nella lotta alla corruzione (così come anche stabilito dalla risoluzione ONU del 2003).

Leggi tutto

Responsabilizzare i dirigenti per combattere la corruzione

Antonio Naddeo illustra i principi di fondo e le azioni preparatorie che hanno portato alla stesura della legge 15/2009, che obbliga tutte le amministrazioni a pubblicare sul proprio sito gli incarichi, i curricula e le retribuzioni dei dirigenti. Dopo aver affrontato il problema dei rapporti con le esigenze di privacy, Naddeo si concentra sul tema della legittimità dell’azione amministrativa e dei risultati conseguiti: solo controllando gli effetti dei procedimenti e valutando l’operato di chi li ha portati avanti si potrà garantire l’integrità dei comportamenti.

Iter certi e certficazione garantita. Cosa chiedono gli architetti alla dematerializzazione

Nella visione di Antonio Gatto, per l’Ordine degli architetti quella della dematerializzazione è una rivoluzione epocale, equiparabile al passaggio dal tecnigrafo al computer. Proponendo un’analisi dello stato dell’arte nel settore di sua competenza, si dice convinto che a mancare non siano tanto le risorse né le competenze tecniche all’interno della pubblica amministrazione locale, quanto piuttosto le sinergie. “Per il nostro settore  - sostiene - nel progettare i processi di dematerializzazione bisogna partire  dalle cose che danno un beneficio a professionisti e cittadini.

Leggi tutto

Verso la sanità digitale: un approccio federato

L’intervento di Alberto Daprà affronta il tema della sanità digitale dal punto di vista tecnico, partendo dall’analisi delle iniziative avviate da alcune regioni ed estraendo da esse alcuni elementi utili per una messa a sistema dei singoli progetti. Il primo requisito fondamentale è quello degli investimenti, sia in formazione delle risorse umane, sia processi di change management, entrambi ancora troppo sottodimensionati.

Leggi tutto

Riconoscimento dei musei di qualità dell'Emilia Romagna

Laura Carlini presenta il progetto realizzato dall'Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN), preposto allo sviluppo del sistema museale regionale.

Leggi tutto