Cerca: Atti FORUM PA 2010, gestione documentale

Risultati 1 - 10 di 31

Risultati

Iter informatizzato gestione fatture fornitori

Ogni mese al Comune di Cesena arrivano, in media, oltre un migliaio di fatture, che fino a poco tempo fa viaggiavano da un ufficio all’altro in forma cartacea. Oggi, grazie al nuovo sistema informatico per la registrazione e tracciatura adottato dall’Amministrazione Comunale, i vari settori non devono più passarsi di mano il documento, ma se lo ritrovano direttamente nel computer.

Leggi tutto

Il sistema di gestione documentale in Banca d'Italia

L’intervento illustra sinteticamente obiettivi e strumenti del nuovo sistema di gestione documentale digitalizzato dell’Istituto, in linea con le previsioni del Codice dell’Amministrazione Digitale. Specifica attenzione è rivolta alle scelte funzionali e alle modalità organizzative adottate per la realizzazione del progetto, di valenza strategica per la Banca. Altrettanto spazio è riservato al quadro dei vincoli e delle opportunità per supportare il necessario cambiamento culturale e sviluppare nella struttura, a tutti i livelli, l’utilizzo di tecnologie avanzate di ICT.

Leggi tutto

ProDE: il Progetto interregionale Dematerializzazione

Rossella Bonora presenta - a nome del CISIS - il Progetto interregionale di Dematerializzazione, al quale dal 2009 partecipano 10 Regioni (altre sono in via di adesione) con lo scopo di sviluppare un approccio omogeneo alle questioni sollevate dall’entrata in vigore del CAD e della CEC PAC gratuita per tutti i cittadini. L’approccio del ProDE pone il sistema documentario al centro del sistema della dematerializzazione sia nella sua dimensione corrente che in quella della conservazione, e si orienta affinché i documenti vengano prodotti all’interno di filiere verticali.

Leggi tutto

L’esperienza del PARER: struttura di riferimento per la gestione documentale della PA regionale

La Regione Emilia Romagna ha creato un Polo Archivistico pubblico che svolge il ruolo di conservare a norma di legge e a lungo termine ciò che vene prodotto dalla PA regionale attraverso i processi di dematerializzazione.

Leggi tutto

Tecnologie e soluzioni innovative per la gestione documentale nella PA

 

Monica Beltrametti illustra come attraverso soluzioni e tecnologie estremamente evolute, realizzate dal proprio Centro di Ricerche di Grenoble in Francia, Xerox sia in grado di apportare significativi miglioramenti nei processi documentali della PA, automatizzando e semplificando la digitalizzazione dei documenti e la loro gestione all'interno dei workflow.

La gestione documentale nella PA: efficienza e sicurezza per uno sviluppo integrato

Fabio Pistella coordina il convegno sulle modifiche che il Decreto Legislativo in iter di approvazione parlamentare apporterà al CAD, mettendo sul tavolo della discussione una serie di questioni nevralgiche per l’intero impianto: dall’Identity Management alla semplificazione del meccanismo di firma digitale, dal confine tra duplicato e copia alle contingenze in cui è possibile distruggere l’originale di un documento. In ultimo Pistella evidenzia l'urgenza dell’introduzione nelle Amministrazioni Pubbliche della figura del Responsabile della Gestione dei Flussi Documentali.

Le norme modificate nel nuovo CAD

Fausto Basile, seguendo l’articolato del Decreto Legislativo di modifica del CAD, ne illustra gli aspetti legati al documento informatico e al processo di dematerializzazione. Dall’introduzione della definizione di “identificazione informatica” e della firma elettronica avanzata, Basile ripercorre i provvedimenti più significativi fino a giungere a quelli che vanno a fare chiarezza sul valore sostanziale del documento informatico, sulla sua efficacia probatoria e sulle modalità di conservazione e di esibizione dei documenti.

Un nuovo paradigma per il documento informatico

Dopo una fase iniziale di utilizzo della documentazione informatica nella quale la tecnologia veniva usata seguendo i vecchi schemi burocratici, con la revisione del Codice dell’Amministrazione Digitale la gestione documentale si sta orientando verso una dematerializzazione ben radicata all’interno dei processi.

Leggi tutto

La dematerializzazione in Comune: l’esperienza delle DIA a Napoli

La Giunta di Napoli ha deciso che dal 1° febbraio 2010 la Dichiarazione d’Inizio Attività in edilizia si sarebbe potuta consegnare solamente on line. Dopo una fase di assestamento si è arrivati ad una situazione in cui vengono consegnate on line un numero di DIA identico al precedente. Il cambiamento si è retto su tre gambe: gli strumenti (Workflow Management System, firme digitali, PEC, protocollo informatico), la presenza sul territorio, e una forte determinazione amministrativa.

Leggi tutto

Il nuovo CAD

Mariella Guercio espone le proprie riflessioni sul nuovo Codice dell'Amministrazione Digitale, ancora in via di approvazione, che ha introdotto elementi di innovazione, cercando di sanare lacune evidenti della precedente normativa.                                                       

Leggi tutto