Cerca: Atti FORUM PA 2009

Risultati 101 - 110 di 583

Risultati

Quale class action?

Paolo Fraulino propone una riflessione sulla class action cosiddetta "normale", ovvero non riferita alla PA. In particolare si interroga sull’ultilità di un simile strumento e su quale possa essere la configurazione giuridica più opportuna. Si tratta di dare alle associazioni dei consumatori un nuovo diritto o piuttosto si tratta di una legittimazione processuale? La necessità assoluta è inquadrare la class action nelle regole processuali, per evitare di creare un pericoloso ibrido.Leggi tutto

Questa class action aiuta la PA a migliorarsi

"“Questa class action nasce dalla volontà della PA di migliorare se stessa, attraverso l’individuazione delle cause dell’inadempienza per poi rimuoverle, l’individuazione dei responsabili per sanzionarli e la diffusione della premialità per esaltare il merito. Il tutto con pochi costi se non addirittura con risparmio per l'amministrazione. Si tratta di un’azione collaborativa per la PA, in quanto aiuta la PA a migliorarsi”. Un analisi tecnico-giuridica del disegno normativo poi stralciato in sede di approvazione, nell’intervento di Ermanno De Francisco. "

Indirizzi di lotta alla corruzione in Italia

La lotta alla corruzione chiama in causa vari settori: dall’imprenditoria alla politica, dalla società civile alla PA. Nicola Pasini propone una riflessione sul tema rilevando la particolarità della situazione italiana, segnata da Tangentopoli e ancora contrassegnata da atteggiamenti e condotte discutibili. Un ruolo speciale è da assegnare all’educazione scolastica e alla cultura di mercato seppure tutti i settori, dalle istituzioni alla società, sono chiamati a lavorare insieme.

Obiettivi e risultati della nuova procedura di ricorso on-line

Sono numerosi gli aspetti positivi della messa on line di servizi per la gestione dei contenziosi amministrativi: un'ottima infrastruttura del portale, una maggiore integrazione del portale con il sistema operativo interno e la possibilità di censire gli utenti. Chiodo ripercorre le modalità di compilazione dei moduli on line.

Il contenzioso amministrativo in materia tariffaria tra dematerializzazione del cartaceo ed interattività con il cliente esterno

L'utilizzo delle più moderne tecnologie ha reso possibile la realizzazione di procedure per la gestione dei contenziosi amministrativi molto più snelle e immediate rispetto al passato. Questo ha permesso di offrire al cliente un servizio più efficiente con un notevole risparmio di tempo e risorse impiegate. La Toriello analizza criticità ed aspetti positivi del passaggio dal cartaceo al digitale dei procedimenti di contenzioso dagli anni '90 ad oggi.

Contenzioso amministrativo. I ricorsi on line

In un processo di modernizzazione della PA e dei rapporti tra imprese, Pubblica Amministrazione e cittadini, si colloca il progetto dell'INAIL per la gestione dei contenziosi amministrativi attraverso il ricorso on line. Con l'obietto di semplificare le procedure amministrative e di risparmiare tempo e risorse economiche, l'INAIL, grazie anche ad un uso sempre più capillare delle moderne tecnologie, mette a disposizione dell'utente la possibilità di fare ricorso on line attraverso specifiche procedure.

L’esperienza di valutazione sul decreto di attuazione della legge delega n. 15 del 4 marzo 2009

Promosso e gestito direttamente dagli uffici del Ministro per la Pubblica amministrazione e l'innovazione, ma realizzato con il supporto e la collaborazione del Formez, questo processo di consultazione ha avuto per oggetto una proposta già formalizzata, con una struttura chiara e definita, ovvero la legge delega n. 15 del 4 marzo 2009. Non si è trattato, quindi, di una consultazione aperta, bensì realizzata attraverso un questionario telematico strutturato, concentrato non sui contenuti della delega, ma sulle sue opzioni di attuazione.Leggi tutto

Progetto di realizzazione di una dorsale in fibra ottica in provincia di Belluno

Il contesto territoriale della provincia di Belluno – territorio montano e bassa densità di popolazione – è di fatto una zona a fallimento di mercato. Claudio Costa, Assessore della Provincia di Belluno, presenta i progetti attuati e in via di attuazione nel territorio della provincia per affrontare il problema del Digital Divide.

Reclutamento e gestione del personale per una PA efficiente

Come reclutare il personale per rispondere all’obiettivo di una maggiore efficienza della Pubblica amministrazione? La ricetta, secondo Naddeo, è molto semplice: bisogna tornare al concorso pubblico. Questa è anche la ricetta del Progetto RIPAM, che si basa essenzialmente su un concorso pubblico e su una formazione iniziale. Una ricetta che negli ultimi anni è stata un po’ dimenticata, nonostante ci sia un principio costituzionale che garantisce la selezione e l’ingresso nella PA tramite concorso pubblico.Leggi tutto

Lo scenario della crisi dagli occhi delle imprese

Una delle conseguenze della crisi è che le imprese si trovano a fronteggiare non solo il calo fortissimo della domanda, ma anche gravi difficoltà nell’accesso al credito bancario. In questo contesto è fondamentale garantire continuità nell’afflusso di credito al sistema produttivo. E’ necessario fornire alle imprese liquidità sufficiente per superare questi mesi e arrivare fino alla ripresa economica. Non può esserci ripresa se non viene sbloccata la finanza.Leggi tutto