Cerca: Atti FORUM PA 2009

Risultati 11 - 20 di 583

Risultati

Le novità del codice degli appalti: una sfida lanciata alle amministrazioni pubbliche

Massimiliano Atelli, dopo aver ribadito che la figura del tecnico della Pa ha un ruolo centrale nella progettazione e realizzazione di interventi a beneficio della collettività, riassume le novità del codice dei contratti pubblici nella sfida lanciata alle amministrazioni pubbliche ad individuare dapprima le esigenze da soddisfare, per poi costruire su di esse la miglior forma contrattuale possibile. Questa sfida viene lanciata puntando sulla progressiva autosufficienza delle amministrazioni pubbliche e sull'obiettivo di riduzione del deficit interno degli enti.

Nuovo codice degli appalti e qualità delle opere pubbliche

Alessandro Botto pur riconoscendo nel nuovo codice degli appalti un riferimento importante per l'affidamento di opere pubbliche, sottolinea come il testo non risolva la mancanza di certezza normativa, dato il quadro di regole complesso e a volte contradditorio. La complessità del sistema deriva anche dal fatto che oggi non è più sufficiente un approccio formalistico al processo di affidamento, ma è necessario che le fasi di progettazione, realizzazione e verifica siano tese a misurare la qualità effettiva dell'opera pubblica realizzata.

La figura Responsabile Unico del Procedimento alla luce del regolamento che seguirà il nuovo codice degli appalti

Per Roberto Garofoli una delle criticità maggiori da affrontare nel sistema degli appalti pubblici è la polverizzazione delle stazioni appaltanti. E’ infatti impossibile pensare che ci siano competenze elevate in tutte le numerose stazioni appaltanti attualmente presenti in Italia, così come è difficile immaginare che piccoli Comuni abbiano al proprio interno le professionalità tecniche ed amministrative necessarie per realizzare grandi opere.Leggi tutto

Agenti del cambiamento nella PA: le agenzie di formazione

Se la modernizzazione della PA è cruciale per il Sistema Paese, la PA deve iniziare la sua corsa nell’adozione di una filosofia che si avvicini il più possibile a quella privata, che impone l’introduzione di criteri volti a conseguire efficacia, efficienza ed economicità. La formazione del capitale umano diviene uno degli ambiti di intervento per l’adozione di criteri di flessibilità, di processi virtuosi e di buone prassi.Leggi tutto

I sistemi di virtualizzazione

Sacchetti analizza le varie tecnologie di virtualizzazione applicativa, di sistema e dei desktop evidenziando il contesto nel quale si sviluppano, i vantaggi che esse comportano in termini di risparmio di tempo e risorse impiegate e all'utilizzo che trovano all'interno di aziende con particolare attenzione alle strutture sanitarie.

Sanità e IT: un caso concreto. Come risolvere le problematiche SISS attraverso l'adozione delle tecnologie di virtualizzazione

Giuseppe Branca spiega quali attività sono state condotte all'interno di un'azienda ospedaliera per realizzare un sistema informativo basato sulle tecnologie di virtualizzazione, evidenziando criticità e aspetti migliorativi dell'operazione, sia in termini di risorse umane e finanziarie utilizzate, di riduzione dei tempi di assistenza e, conseguentemente, di maggiore efficienza dei servizi resi all'utente.

Merito, democrazia e etica

Il tema del merito non appartiene esclusivamente alla Pubblica Amministrazione. Anche il mondo privato assiste continuamente, e soprattutto in un momendo di crisi economica mondiale, a casi in cui si premiano dirigenti nonostante questi abbiano prodotto risultati nefasti. Dopo anni in cui si è premiato il merito di massa, oggi diventa necessario premiare chi lo merita e riconoscere i risultati raggiunti: questo è quello che dovrebbe accadere in una democrazia.Leggi tutto

L'etica del leader

La figura del leader, sia all'interno di un ente pubblico che di un'azienda privata, serve da stimolo e da modello per i dipendenti per svolgere le attività lavorative nel miglior modo possibile. Questo presuppone che esista una classe dirigente fatta di persone in grado di far crescere professionalmente i propri dipendenti nel pieno rispetto di importanti valori, primo fra tutti il rispetto. Ma non sempre è così ed etica e affari non sempre si sposano.Leggi tutto

ASFOR e l’offerta formativa presso la PA

A partire dal primo rapporto annuale sulla formazione nella PA redatto da SSPA, ASFOR si è impegnata con dedizione alla formazione presso le pubbliche amministrazioni. Luigi Pieraccioni, Presidente ASFOR, riporta l’esperienza dell’associazione, focalizzando l’attenzione sul processo di modificazione della domanda formativa, concepito non solo in termini quantitativi ma anche qualitativi, e sulla necessità di adattare l’offerta formativa alle nuove esigenze.

Introduzione al convegno Misura PA. Primi risultati dei “cento indicatori

La possibilità di misurare l’azione del governare è uno dei presupposti alla base di ogni democrazia. La misurazione, quindi, della qualità delle istituzioni, delle amministrazioni e delle loro prestazioni è un problema ineludibile di ogni governo democratico. Stefano Sepe, CNEL, introduce e modera il convegno “Misura PA. Primi risultati dei “cento indicatori” richiamando l’attenzione su un aspetto provocatorio: le amministrazioni pubbliche, a differenza del settore privato, governano non solo un insieme più o meno definito e differenziato di attività, ma anche un insieme di policy.Leggi tutto