Cerca: Atti FORUM PA 2008, comunicazione

Risultati 1 - 10 di 28

Risultati

Quali elementi distinguono un'azienda che valorizza le differenze di genere? L'esperienza del Friuli Venezia Giulia

I criteri di scelta per valutare le aziende partecipanti al concorso "Parità di genere, conciliazione e sicurezza nelle imprese del FVG".

Comunicare la malattia attraverso l’umanità: il paziente come persona e non solo come malato.

Nel corso degli anni il rapporto medico/paziente è notevolmente cambiato. Mentre in passato il malato dipendeva totalmente dal medico basando il rapporto sulla fiducia, oggi, anche grazie alla tecnologia, si assiste ad una crescita culturale del paziente stesso, che vuole capire ed essere informato, ma al tempo stesso ad un distacco del medico. È importante che al centro del sistema ritorni il paziente nella sua totalità in quanto persona e non in quanto esclusivamente persona malata.

Leggi tutto

Informazione e formazione a supporto della partecipazione dei cittadini

Chi vuole continuare a svolgere un ruolo di mediazione tra amministratori e amministrati, tra la politica e i cittadini, si trova a fare i conti con l’arretratezza complessiva della classe dirigente del nostro Paese. Questo è lo scenario nel quale vanno giudicati i risultati della Legge 150, che in sé aveva i germi vitali per dare continuità al disegno riformista/riformatore dell’ultimo decennio del secolo scorso.

Leggi tutto

La nuova comunicazione interna: strumenti, opportunità e limiti

Introducendo la tavola rotonda "Da dipendente a protagonista. Il ruolo della risorsa umana nella nuova comunicazione interna", Marco Stancati si chiede quale sia oggi il modello possibile di comunicazione interna e il senso del termine 2.0, utilizzato sempre più spesso e in contesti non sempre appropriati. I nuovi canali di comunicazione non sono adatti a tutti i contesti e non sempre possono sostituire i canali tradizionali.

Leggi tutto

Comunicazione pubblica nella provincia di Milano: le voci di dentro

Il lungo periodo post Legge 150 sembra non finire mai. anzi si tramuta sempre più in un ritorno al passato, a spinte verso una commistione forte tra comunicazione politica e comunicazione istituzionale, da una parte; in una lotta "sindacale", dall'altra. In questa situazione, poche e isolate sono le voci di coloro che, stabilmente inquadrati all'interno delle amministrazioni, possono testimoniare la propria esperienza; raccontare il proprio punto di vista.

Leggi tutto

La comunicazione di fronte ai problemi delle nuove convivenze metropolitane

Le nuove convivenze nascono da processi di trasformazione conflittuali, che pongono nuove responsabilità a chi, essendo in grado di leggere e interpretare la realtà, dovrebbe accompagnare i processi decisionali. Bisogna, quindi, guardare a una nuova stagione della comunicazione di pubblica utilità. Appare chiaro come la percezione, ad esempio della sicurezza, spesso non corrisponda ai dati reali sui crimini commessi: è solo colpa dei giornalisti?

Leggi tutto

Infrastrutture: comunicare per ottenere credibilità

La costruzione delle opere in Italia deve fare i conti anche e soprattutto con un problema di credibilità dei politici quanto delle imprese, sostiene Andrea Prandi, Direttore relazioni esterne e comunicazione di Edison. Secondo un recente sondaggio, l’80% delle persone è favorevole a nuove infrastrutture. Allo stesso tempo, però, viene rilevato un deficit di fiducia nei confronti della politica, delle aziende e, più in generale, delle informazioni in proposito. Non è solo con la maggioranza che si fanno le opere, c’è bisogno di un consenso diffuso.Leggi tutto

Il nuovo approccio delle aziende energetiche rispetto agli stakeholder

In questo breve intervento, Paolo Messa sottolinea l’importanza e la centralità del tema della comunicazione laddove si parla di infrastrutture, delle difficoltà nel realizzarle e della necessità di un processo di coinvolgimento della popolazione. Le esperienze discusse durante il dibattito risultano essere molto utili all’interno del contesto di Forum PA rivolto ai decisori pubblici che, molto spesso, non corrispondono soltanto ai ministeri e alle strutture centrali, ma anche ad una platea diffusa di decisori presenti negli enti pubblici

Caratteristiche e opportunità della Legge 150

L’intervento di Stefano Di Traglia, portavoce di Pierluigi Bersani nel convegno sulla Legge 150/2000, parte da esperienze passate per mettere poi in luce criticità e caratteristiche della suddetta legge.

Leggi tutto

Il ruolo della comunicazione nelle situazioni di crisi: il caso meningite

Nel caso dell’azienda sanitaria ULSS7 Veneto la Legge 150, intesa come riferimento istituzionale, è servita da faro guida per costruire una struttura organizzativa complessa, utile nel momento in cui la provincia di Treviso è stata coinvolta da un’emergenza di meningite nel periodo tra metà dicembre 2007 e i primi di gennaio 2008. Obiettivo dell’intervento, infatti, è proprio quello di presentare un’esperienza di comunicazione a mezzo stampa e online in occasione del suddetto evento critico in ambito socio-sanitario.

Leggi tutto