Cerca: Atti FORUM PA 2007, cooperazione tra enti

Risultati 1 - 10 di 53

Risultati

La Regione Puglia e l’utilizzo del sistema informativo del Demanio Marittimo

Maria Sasso sostiene che uno sviluppo duraturo, dal punto di vista socio-economico, si innesta direttamente nella cultura e negli stili di vita locali per fruire e valorizzare le risorse del territorio. Afferma che per questo motivo la Puglia ha scelto di restituire attenzione alle coste e alle spiagge, attraverso un grande lavoro di concertazione tra le categorie di operatori turistici, le associazioni ambientaliste e di tutela di consumatori, per arrivare ad una proposta di legge condivisa per la tutela delle coste.

Leggi tutto

Il Sistema Informativo del Demanio come strumento a supporto della gestione del territorio

Cosimo Caliendo presenta il sistema informativo del Demanio Marittimo e ne spiega l’architettura e le finalità tra le quali rappresentare le caratteristiche geometriche del territorio e dare evidenza del loro uso. Descrive la collaborazione con il Catasto per la raccolta di dati e informazioni. Parla del mutamento degli assetti istituzionali e organizzativi a seguito del trasferimento alle Regioni le funzioni in materia di demanio marittimo. Illustra i servizi che possono essere resi ai cittadini attraverso il sistema informativo del demanio marittimo.

Il Formez e il suo ruolo nell'Osservatorio

Alberto De Stefano presenta l’attività e la visione del Formez in materia di PA. La missione principale sta nello sviluppare progetti che contribuiscano alla crescita e al miglioramento dei sistemi amministrativi attraverso lo scambio di best practice. De Stefano si sofferma sul ruolo del Formez nell’ambito dell’Osservatorio delle Buone Pratiche nella Sanità Italiana.

Una forte cooperazione interistituzionale per politiche migliori per i giovani

Palmiro Ucchielli incentra il suo intervento principalmente sull’importanza di una cooperazione interistituzionale per implementare politiche per i giovani che siano ad ampio respiro e che tocchino tutti i settori di maggiore interesse per la crescita di un individuo (lavoro, scuola, sport, politica). Inoltre un’attenzione particolare richiede il rapporto dei giovani con l’Europa e la necessità di formare gli stessi affinché siano testimoni di una nuova classe dirigente.

Il gioco di squadra e la condivisione di tecnologie e risorse per ottenere risparmi e servizi efficienti

Marco Staderini risponde alla domanda di Vianello sulle dimensioni pachidermiche dell’istituto Inpdap. Sostiene la necessità di introdurre il gioco di squadra all’interno della pubblica amministrazione. Il bilancio dell’Inpdap, aggiunge Staderini nel corso del suo terzo intervento, viene impiegato per il 97% nelle pensioni. La durata media della vita si è allungata, le persone che vanno in pensione non possono essere sostituite perché c’è il blocco delle assunzioni, per cui il disavanzo nel bilancio cresce.Leggi tutto

La stesura del Codice dei contratti pubblici

Le fasi della prima stesura del Codice dei contratti pubblici sono state molto travagliate, sostiene il Presidente del Tar del Lazio, Pasquale De Lise, perché la materia delle commesse pubbliche, non solo quelle infrastrutturali ma anche quelle relative alla fornitura di servizi, è estremamente importante ed è toccata da tutte le trasformazioni che sul piano sociale, economico, giuridico e istituzionale attraversano oggi il nostro ordinamento.Leggi tutto

Collaborazione e integrazione di punti di vista e competenze tra utenti e pubblica amministrazione

Bruno Panieri testimonia la collaborazione tra il Cnipa e gli utenti delle piccole imprese, tramite l’associazione Confartigianato, avvenuta durante la costruzione del portale impresa.gov. Panieri descrive i vantaggi di questa sinergia che ha determinato valore aggiunto sia per il produttore del servizio che per i suoi utenti. Sottolinea il lavoro di formazione svolto dal Cnipa verso gli operatori della Confartigianato e valuta positivamente l’attivazione di un canale bidirezionale di comunicazione per arricchire e migliorare il servizio.

Leggi tutto

Riuso ed Alleanze Locali per l’Innovazione come strumento a sostegno della cooperazione interistituzionale

Nell’introduzione del convegno sul tema del Riuso e delle Alleanze Locali per l’Innovazione, Antonella Galdi sottolinea come l’incontro non sia l’occasione classica per presentare strategie e casi di eccellenza, ma rappresenti un momento di lavoro per poter raccogliere stimoli e domande, dal pubblico di esperti ed amministratori presenti in sala.

Leggi tutto

Presentazione del portale delle reti civiche della Regione Sicilia

Maurizio Pirillo presenta il progetto del portale delle reti civiche della Regione Sicilia quale strumento volto ad offrire ai piccoli e medi comuni ed agli enti locali la possibilità di dialogare con esperti in grado di offrire assistenza tempestiva in materie che richiedono competenze specialistiche. L’obiettivo ultimo del progetto è quello di realizzare, mediante la cosiddetta Community di enti, una Società dell’Informazione che risponda alle esigenze dei piccoli enti di arricchirsi vicendevolmente mediante i contenuti del portale.

Il cittadino al centro del sistema sanitario

L’Italia è caratterizzata da una situazione estremamente frammentaria dovuta alle diversità regionali e dal punto di vista della sanità questo comporta una serie di disuguaglianze che, secondo Pier Natale Mengozzi, possono essere colmate se il cittadino torna ad essere al centro del sistema. In questo contesto, in cui l’organizzazione di un sistema sanitario avviene tra Regioni e realtà diverse, è necessario ridisegnare l’azienda rendendola sostenibile e compatibile.Leggi tutto