Cerca: Atti FORUM PA 2007, e-government

Risultati 1 - 10 di 27

Risultati

Rispondere alle esigenze sempre più evolute da parte dei cittadini e delle imprese: soluzioni e casi pratici

Il CRM per Oracle ha il compito di supportare il miglioramento della gestione delle relazioni tra azienda e cliente, amministrazione pubblica e cittadinanza, afferma Mauro Corvino. Le soluzioni di CRM devono adattarsi al mutare delle condizioni del mercato, delle tecnologie, delle esigenze del cliente/cittadino, poiché alle variazioni nel campo delle nuove tecnologie segue un cambiamento delle aspettative da parte degli utenti.

Leggi tutto

La gestione elettronica dei documenti: organizzazione e tecnologia

L’intervento di Longobardi è teso ad illustrare lo scenario e lo stato dell’arte dell’attuazione di progetti di gestione elettronica documentale nella Pubblica Amministrazione italiana.

Leggi tutto

Strategia di Lisbona e capitale umano: gestire il cambiamento

Se non si investe in innovazione non è possibile rilanciare l’economia, afferma Amalia Vetromile, e ciò vale sia per le imprese sia per la Pubblica Amministrazione. E’ cresciuta, infatti, la consapevolezza che proprio nell’innovazione risiede la chiave per far ripartire lo sviluppo e la competitività del Paese, per aumentare la produttività nelle imprese, per migliorare la qualità dei servizi pubblici.

Leggi tutto

Servizi di e-gov personalizzati della Regione Friuli Venezia Giulia

La Regione Friuli Venezia Giulia ha dimostrato di avere una particolare attenzione nei confronti dei propri cittadini, offrendo concreti servizi di e-governement personalizzati. È stata distribuita ai cittadini una card sanitaria dotata di un microchip che, una volta attivata tramite PIN, permette di accedere al portale dedicato al cittadino e usufruire dei suoi servizi on line. La Regione diventa quindi soggetto “Trust”, che certifica l’identità della persona che accede alla struttura.

Leggi tutto

Dalle regioni al sistema nazionale di e-gov: opportunità e sviluppi della cooperazione tra le regioni

De Petra evidenzia come la cooperazione tra le Regioni possa essere una modalità per realizzare, in maniera veloce ed efficiente, il sistema nazionale di e-governement. In particolare, la cooperazione può rappresentare un elemento d’accelerazione nei settori verticali, quali lavoro, sanità, cultura, turismo, formazione, imprese, agricoltura, territorio, fisco etc.

Leggi tutto

Dalle regioni al sistema nazionale di e-gov. Il contributo delle programmazioni regionali in materia di ICT

Garavini espone una direzione propositiva volta alla costruzione di una strategia nazionale di intervento sulla società dell’informazione, e quindi sull’e-governement, a partire dalla programmazione regionale. La dimensione regionale è vista, infatti, come una dimensione ottimale per la definizione e l’attuazione di politiche per lo sviluppo della società della conoscenza.

Leggi tutto

La tecnologia e i cambiamenti organizzativi nei casi della ricerca “Valutazione delle condizioni organizzative per l’e-government”

Valeria Sborlino presenta la seconda parte della ricerca “Valutazione delle condizioni organizzative per l’e-government”. In molti dei casi analizzati il cambiamento incide sull’accesso ai servizi e sul front office, raramente si riconosce l’e-gov come un’opportunità per ripensare le modalità di offerta dei servizi.Leggi tutto

Le strategie decisionali nei processi di e-gov indagati nella ricerca “Valutazione delle condizioni organizzative per l’e-government”

Giovanni Xilo presenta parte dei risultati della ricerca ancora in corso, “Valutazione delle condizioni organizzative per l’e government”. Le dimensioni indagate nei casi selezionati sono: scelte strategiche e processi decisionali; interventi sull’organizzazione e piani futuri. Le diverse modalità di commitment e legittimazione (autonoma o dall’alto) danno origine a situazioni di rischio differenti. Un ruolo cruciale è svolto è svolto dai fornitori di tecnologie e/o partner scientifici. I casi di successo sono quelli in grado di armonizzare azioni e attori coinvolti.Leggi tutto

Il laboratorio “Valutazione delle condizioni organizzative per l’e government” del programma Cantieri

Rosa Giolitti presenta il Laboratorio “Valutazione delle condizioni organizzative per l’e government” del programma Cantieri della Funzione Pubblica. Precisa come gran parte delle ricerche sul tema si siano focalizzate sugli aspetti tecnologici e sulla valutazione quantitativa dei risultati e assai poco sull’impatto organizzativo che i processi di e-government hanno e devono avere. Le tecnologie devono essere strumenti utili a ripensare i processi organizzativi.Leggi tutto

Il ruolo e la responsabilità dell’industria nel Sistema di Cooperazione Applicativa. Il caso Telecom Italia

Mauro Nanni enuncia le basi del cambiamento del nuovo ciclo industriale per le aziende di ICT: in questo nuovo scenario, alla luce della migrazione tecnologica dell’intero apparato amministrativo, la pubblica amministrazione rappresenta il più grande cliente. Nanni illustra il piano industriale di Telecom Italia nel triennio 2007-’09 e spiega come l’impegno di Telecom sulle infrastrutture, sostanziato con investimenti pari a 15 miliardi, si stia concentrando nello sviluppo della banda larga e nella “next generation network”.Leggi tutto