Cerca: Atti FORUM PA 2007, SSN

Risultati 1 - 10 di 15

Risultati

Federsanità e l'Osservatorio: le buone pratiche che diventano prassi nella sanità

Enzo Chilelli commenta l’iniziativa dell’Osservatorio e fa un quadro generale sul ruolo di Federsanità. Tra gli obiettivi principali, per i quali l’Osservatorio può giocare un ruolo importante, vi è quello di mettere a sistema e rendere prassi tutte le buone pratiche che esistono in sanità; questo potrà essere utile anche nell’ottica di un ammodernamento reale del sistema sanitario.

Il cittadino al centro del sistema sanitario

L’Italia è caratterizzata da una situazione estremamente frammentaria dovuta alle diversità regionali e dal punto di vista della sanità questo comporta una serie di disuguaglianze che, secondo Pier Natale Mengozzi, possono essere colmate se il cittadino torna ad essere al centro del sistema. In questo contesto, in cui l’organizzazione di un sistema sanitario avviene tra Regioni e realtà diverse, è necessario ridisegnare l’azienda rendendola sostenibile e compatibile.Leggi tutto

La malattia di Alzheimer. Disagi e ritardi del SSN

Patrizia Spadin racconta la malattia di Alzheimer e i disagi a cui sono sottoposti malati e familiari a causa delle notevoli mancanze e ritardi da parte del Sistema sanitario nazionale, incapace di offrire strutture e mezzi idonei per il sostentamento delle persone affette dal morbo e, conseguentemente, anche delle loro famiglie, costrette a prendersi cura dei loro malati.

Riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità: l'esperienza della Liguria in materia di I.C.

Anna Banchero fa un quadro generale sulla disabilità, da un punto di vista normativo e delle iniziative innovative realizzate nella Regione Liguria presentando un nuovo progetto che ha l’obiettivo di snellire e velocizzare le pratiche per il riconoscimento dell’invalidità.

Le malattie rare: il ruolo delle associazioni

Renza Barbon Galluppi parla delle malattie rare e delle difficoltà che i pazienti e le loro famiglie sono costrette ad affrontare per ridurre al minimo i disagi da esse provocati. L’intervento offre una visione completa sia del ruolo importate svolto dalle associazioni, dei processi che hanno portato al riconoscimento delle malattie rare da un punto di vista legislativo e degli interventi necessari (ricerca, innovazione, prevenzione, farmaci ecc) a favore dei malati affetti da malattie rare.

Trasparenza e legalità: valori per un SSN Universale

Guido Riva presenta il punto di vista di Confindustria in materia di sanità sottolineando l’importanza di un SSN universale e nazionale che sia però supportato da una vera governance politica e da competenza nei servizi e nella qualità e adeguatezza dei costi sia da un punto di vista pubblico che privato. Confindustria sposa completamente l’intento del Ministro di riappropriarsi della sanità recuperando i valori di trasparenza, relativamente ai costi, e di legalità, per quanto riguarda le procedure.Leggi tutto

L'ammodernamento del SSN

Il Ministro Turco spiega quali politiche è necessario seguire per ammodernare il sistema sanitario italiano affinché sia più efficiente e ci sia una maggiore presa in carico delle persone; questo si rende necessario nonostante l’Italia vanti oggi uno dei sistemi sanitari migliori a livello mondiale. I cambiamenti non si effettuano esclusivamente con strumenti legislativi ma anche con buone pratiche e con una buona amministrazione.

Leggi tutto

Federalismo e ammodernamento del sistema sanitario

Enrico Rossi incentra il suo intervento sul federalismo e sulla necessità di trovare di concerto con il Ministro uno strumento di modernizzazione e di riordino dell’intero sistema. Il federalismo può tuttavia provocare una situazione di squilibrio tra le regioni più forti e quelle più deboli aumentando il divario tra di esse. Nel discorso Enrico Rossi affronta la questione dei finanziamenti per l’anno 2008.

Il punto di vista dei medici dirigenti e la richiesta di un'amministrazione migliore

Carlo Lusenti, dopo una premessa al suo intervento sul Sistema Sanitario Nazionale visto come uno degli aspetti centrali di un paese per il suo sviluppo economico e come luogo di cultura, risponde alla domanda di Roberto Turno sulla mobilitazione dei medici mettendo in evidenza le ragioni che hanno portato allo sciopero tra cui la mancanza di qualità dell’amministrazione che crea, a sua volta, instabilità e incertezza delle norme da applicare. Oggi in sanità è necessario garantire una buona governance.Leggi tutto

L'ammodernamento per la FIMMG: integrazione sociale e continuità assistenziale

I Medici di famiglia guardano all’ammodernamento del Sistema Sanitario Nazionale con estremo interesse sottolineando però la necessità di non soffermarsi solo sul punto di vista tecnologico. Secondo Giacomo Milillo la situazione, a cui devono far fronte i medici di medicina generale, vede una forte instabilità sociale; oggi è auspicabile una maggiore integrazione sociale dei soggetti a rischio (giovani, anziani ecc..), una migliore continuità assistenziale (vedi Casa della Salute), individuare sistemi per risolvere il problema delle cronicità.Leggi tutto