Cerca: Atti FORUM PA 2007, servizi pubblici locali

Risultati 1 - 10 di 14

Risultati

Considerazioni sulla liberalizzazione del mercato energetico domestico e l’esperienza dell’ASM di Brescia

Fausto Cancelli, portando l’esperienza dell’azienda di servizi ASM di Brescia, parla degli aspetti legati alla liberalizzazione del mercato domestico, in vigore dal 1° luglio 2007. Dà, quindi, atto all’Autorità dell’energia di aver svolto egregiamente il proprio compito, stabilendo delle regole che consentissero agli operatori, venditori e grossisti, di accedere alle reti in maniera libera con indicazioni chiare e trasparenti, in modo da poter trasferire ai clienti i vantaggi dell’apertura del mercato.Leggi tutto

I servizi pubblici locali nel Mezzogiorno: l’esperienza del Comune di Foggia

Orazio Ciliberti ribadisce come nel Mezzogiorno i servizi pubblici costino molto e funzionino male. E’ in atto un processo di trasformazione delle società commerciali. A Foggia si sta cercando di costituire una società di partecipazione finanziaria e di coordinamento tecnico. I vantaggi della creazione di una holding potrebbero essere: servizi in rete; management più qualificato; influenza politica meno permeabile; possibilità di compensare le perdite con i profitti; ottimizzazione dei servizi interni; attivazione del controllo di gestione.

Leggi tutto

I servizi pubblici nella strategia del Dipartimento della Funzione Pubblica

Gabriella Salone sottolinea come il funzionamento dei servizi pubblici sia garanzia del rispetto dei diritti di cittadinanza sanciti dall’articolo 3 della Costituzione. E’ compito delle pubbliche amministrazioni far sì che tutti i cittadini possano beneficiarne. Il memorandum d’intesa del Lavoro pubblico riafferma la necessità di servizi pubblici in grado di rispondere e anticipare i bisogni dei cittadini/utenti. Le pubbliche amministrazioni devono dimostrare capacità di regolazione attraverso la valutazione della qualità dei servizi erogati.

Leggi tutto

Competitività e sostenibilità dei servizi pubblici locali: le azioni del FORMEZ

Tina Quarto illustra le attività egli obiettivi che il Formez intende raggiungere nel ruolo di supporto alle pubbliche amministrazioni del Mezzogiorno attraverso la regolazione del sistema dei servizi pubblici, in un’ottica di garanzia della qualità dei servizi erogati, di tutela dei cittadini utenti e di promozione dello sviluppo sostenibile del territorio. Leggi tutto

Ruolo e prospettive delle aziende di servizi pubblici

Bruno Spadoni riflette sugli esiti delle riforme degli enti pubblici locali. Si tratta di un processo riformatore molto lungo. Le imprese risentono del periodo di maggiore instabilità dell’assetto normativo. Spadoni analizza il disegno di legge Lanzillotta e sottolinea come, al pari del decreto Burlando e del decreto Letta, si collochi sul filone della sussidiarietà e della concorrenza nel mercato. Leggi tutto

Analisi del caso dell’azienda Salerno Energia S.p.a.

Matteo Picardi enuclea le fasi che hanno portato all’attuale struttura societaria dell’azienda Salerno Energia S.p.a. L’impatto della liberalizzazione ha comportato una nuova struttura organizzativa che ha richiesto l’inserimento di nuove figure professionali determinando anche un ritorno a Salerno di giovani professionisti che avevano maturato esperienze in altre aziende. Picardi sostiene che la credibilità di un’azienda si costruisca quotidianamente offrendo buoni servizi ai cittadini, senza pensare esclusivamente ai profitti.

La governance dei servizi pubblici locali: un’indagine FORMEZ - LUMSA

Luigi Tretola illustra i risultati della ricerca realizzata dal Formez e dalla Lumsa sulla governance dei servizi pubblici locali nelle pubbliche amministrazioni del Mezzogiorno. I comuni analizzati sono quelli con più di 10.000 abitanti. I dati percentuali, registrati tramite questionari ai funzionari pubblici, rendono conto delle motivazioni dell'affidamento diretto ad aziende speciali, ad aziende a capitale pubblico, a consorzi e cooperative. Temi analizzati sono: le modalità per l’esercizio delle funzioni di governance; le valutazioni del grado di efficacia; sistemi di controllo.

Il ruolo delle autonomie locali nel sistema dei servizi pubblici

Stefania Dota concentra il suo intervento sul tema della regolazione e sul valore aggiunto di una gestione pubblica dei servizi locali al cittadino. Il disegno di legge Lanzillotta su cui l’Anci ha espresso parere favorevole in conferenza unificata è stato modificato. L’Anci ritiene che non sia la tutela della concorrenza l’unico fine della regolazione. Questo è da considerarsi piuttosto lo strumento attraverso cui si regolano i servizi pubblici locali. L’obiettivo è garantire i diritti di cittadinanza e quindi l’accesso a servizi di qualità a prezzi contenuti.

Riflessioni sul decreto di riforma dei servizi pubblici locali

Francesco Manna esprime le sue considerazione sulla riforma del Governo sui servizi pubblici locali e mette in luce un problema legato all’enorme differenza tra società per azioni pubbliche o pubblico-private ricche e che producono utili, e tutte le altre piccole società sulle quali il decreto va ad incidere. La trasformazione di queste in aziende speciali si rivelerebbe positiva soprattutto per il reclutamento del personale, che tornerebbe ad avvenire per concorso pubblico, e per la regolazione degli appalti.Leggi tutto

La tutela dei cittadini nella riforma dei servizi pubblici locali

Fabio Picciolini formula alcune riflessioni in merito al disegno di legge sui servizi pubblici locali. Innanzitutto, la riforma è un atto necessario, in secondo luogo, l’Associazione Adiconsum non esprime una preferenza rispetto allo statuto pubblico o privato delle società di servizi: a monte di qualsiasi scelta, infatti, deve essere certificato il rispetto delle leggi di tutela per il lavoratore.Leggi tutto