Cerca: Atti FORUM PA 2007, internet

Risultati 1 - 10 di 45

Risultati

La Multicanalità ed il Centro Servizi M-Gov della PA

Negli ultimi anni, sostiene Frezza, la multicanalità sta acquisendo un ruolo sempre più rilevante per la Pubblica Amministrazione. Lo Stato è, infatti, chiamato a tenere il passo dell’evoluzione tecnologica per comunicare con i cittadini e con le imprese attraverso mezzi di comunicazione d’avanguardia. Tra i progetti del sistema pubblico di connettività vi sono i sistemi di interoperabilità evoluta e cooperazione applicativa, con particolare riguardo ai servizi legati alla gestione dei siti web delle amministrazioni.

Leggi tutto

Le caratteristiche e le fasi di implementazione del Portale Nazionale delle Scuole

Per Rosita Bacchelli il portale federale nell’ambito del progetto “Scuola e servizi” nasceva con un carattere sperimentale e doveva essere necessariamente scalabile perché non era possibile prevedere il grado di risposta delle scuole all’iniziativa. Il progetto, gestito da un gruppo costituito dal responsabile dell’Amministrazione, dal responsabile del fornitore CINECA e dalla Redazione Centrale, prevede una elaborazione progressiva eseguita con la tecnica della pianificazione a finestra mobile.

Leggi tutto

ICT nella scuola: il progetto "Scuola e servizi”

Paolo De Sanctis presenta il progetto “Scuola e servizi” realizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione in collaborazione con il CINECA. Gli obiettivi della prima fase dell’iniziativa (2005-2007) erano due. Innanzitutto, fornire agli istituti scolastici risorse e soluzioni tecnologiche per l’erogazione alle famiglie di servizi online efficienti e di qualità, attraverso la realizzazione, in base a criteri e policy predeterminate, del sito internet di istituto.

Leggi tutto

Un nuovo Top Level Domain come opportunità per il Mobile Internet

L’iniziativa .mobi, spiega Liggieri, rappresenta la nuova frontiera per l’evoluzione dei servizi, poiché si propone di coniugare i valori di personalità del mobile e di semplicità di internet al fine di catalizzare la personal experience del cellulare su internet. Malgrado oggi esistano diversi traduttori, i siti mobili non hanno ancora una loro caratterizzazione in quanto nessuna pagina web è pensata o progettata per la mobilità.

Leggi tutto

La multimedialità del sito della Collezione Farnesina

Scialotti ha collaborato alla realizzazione del sito della Collezione Farnesina ovviando il problema della ridondanza di informazioni, utilizzando il sistema di mappatura del palazzo della Farnesina e delle sue opere. Un sistema simile al Google Map, che lavorando su diverse tecnologie, offre al visitatore dapprima un impatto razionale – la mappa – un impatto emotivo – la visione di un breve filmato dell’opera – ed infine un approfondimento ipertestuale di immagini e testi per facilitare la fruizione dell’opera anche ai meno esperti.

L'Università e l'Osservatorio

Tatiana Pipan presenta il punto di vista dell’Università relativamente all’esperienza maturata sul portale www.osservatoriosanita.it e alle sue finalità. Il processo di raccolta delle buone pratiche ma anche dei fallimenti deve essere regolato da una seria valutazione dei vari progetti.

La Fiaso e l'Osservatorio

Angelo Tanese offre il punto di vista di Fiaso e il ruolo che potrebbe ricoprire quale possibile partner dell’iniziativa. In particolare Tanese evidenzia il duplice valore del progetto: da una parte l’importanza di avere a disposizione una banca dati contenente un numero elevato di buone pratiche, dall’altro la dimensione di un sistema “aperto” che possa rafforzare il mondo della sanità.

L’esperienza del Comune di Livorno: il progetto AIDA

AIDA è una piattaforma digitale, creata dal Comune di Livorno, atta a gestire l’intero ciclo di vita dei servizi burocratici online. Scopo principale del progetto è stato quello di omogeneizzare ed estendere la infrastruttura che gestisce i flussi finanziari attivati da imprese e cittadini con i rapporti con l’amministrazione e i rapporti con il tesoriere, intervendo anche sui cicli di riscossione del Comune.

Leggi tutto

La semplificazione come strumento di successo

Il compito di aziende come Poste Italiane è quello di rendere più semplici le operazioni per i cittadini e l’introduzione dei nuovi strumenti di pagamento. Proprio in vista dell’obiettivo di semplificare il sistema dei pagamenti si è cercato di creare un motore unico in cui potessero confluire in una logica multicanale, sia da parte di cittadini, che delle imprese e delle Pubbliche Amministrazioni, su cui far fluire tutti i mezzi di pagamento e poi declinarli in strumenti semplici come ad esempio il bollettino.

Riflessioni in materia di bollettino postale

Negli ultimi anni è stato attuato un processo di miglioramento del prodotto sia dal punto di vista qualitativo che dal punto di vista dei canali a disposizione dei cittadini per poter effettuare i pagamenti. Poste Italiane sta monitorando il gradimento oltre che del prodotto anche dei canali; dall’indagine è emersa una forte affezione da parte dei cittadini al bollettini, ma i canali non sono così sharizzati all’interno della popolazione.

Leggi tutto